Città Vizzini Chiesa di S. Sebastiano

Chiesa di S. Sebastiano

via vittorio emanuele 122, 95049 Vizzini CT, Italia

Chiesa di S. Sebastiano

Il giovane Verga, ancora quindicenne, vi si recava a trovare una zia suora presso l’attiguo convento e affascinato da una giovane novizia, trasse ispirazione per la sua “Storia di una capinera”.

Anticamente chiesa del Collegio delle Benedettine, venne costruita probabilmente nel XVI secolo e nel 1568 vi fu annesso il convento nel momento in cui quello di Santa Maria dei Greci era divenuto troppo piccolo per il gran numero di monache. Per un certo periodo fu abitato dai Domenicani.

L’insediamento fu riedificato dopo il sisma nei primi anni del 1700 secondo lo stile dell’epoca e la chiesa presenta una pianta ad unica navata. L’interno conserva interessanti stucchi e affreschi settecenteschi, soprattutto nella volta, con storie dell’Antico Testamento. Sulle pareti sono collocate quattro pale d’altare: il Martirio di san Sebastiano, l’Apoteosi di sant’Agnese, San Benedetto tra san Placido e san Mauro e San Benedetto. Sono degne di nota altre opere moderne: la Via Crucis in ceramica di Caltagirone, il tabernacolo in marmo, un simulacro di Cristo e la porta in ottone bronzato, tutti dell’artista Mario Lucerna. Nell’abside, infine, si trova una mirabile cornice lignea decorata con motivi in stile rococò in oro zecchino. Il convento attiguo, confiscato ai tempi delle leggi eversive nel 1866, è divenuto sede della Pretura prima, del Giudice di Pace in seguito.

Il giovane Verga, ancora quindicenne, vi si recava a trovare una zia suora presso l’attiguo convento e affascinato da una giovane novizia, trasse ispirazione per la sua “Storia di una capinera”.

 

A ventitré ore non si vedeva altri lungo la via di San Sebastiano che il marchese Limòli, per la sua solita passeggiatina del dopopranzo.

 da “Mastro don Gesualdo” di Giovanni Verga