Città Catania Teatro Bellini

Teatro Bellini

Teatro Bellini, Via Giuseppe Perrotta, Catania, CT, Italia

Teatro Bellini

Inaugurato il 31 maggio del 1890 con la rappresentazione della “Norma” di Vincenzo Bellini

Inaugurato il 31 maggio del 1890 con la rappresentazione della “Norma” di Vincenzo Bellini, si affaccia sull’omonima piazza che, per volontà del progettista, l’architetto Carlo Sada, diviene spazio unitario, tutt’uno con il teatro e i contigui edifici tramite due portici laterali, quale prolungamento della facciata in cui è ravvisabile l’ispirazione al classico sansoviniano della biblioteca di Venezia; il resto dell’immobile se ne distacca nello sviluppo laterale, assumendo la forma di teatro.

Sada pensò anche all’allestimento della piazza, concepita in maniera solenne poiché complementare al prospetto del teatro, immaginando di collocarvi al centro e speculare ad esso un grande monumento a Vincenzo Bellini, commissionato dal Comune allo scultore Monteverde ma oggi allocato in piazza Stesicoro.

Il prospetto del teatro ospita un elegante portico d’ingresso al chiuso necessario un tempo per la sosta delle carrozze. L’interno è caratterizzato da una grande sala, dall’acustica eccellente, con quattro ordini di palchi e la galleria. L’organizzazione degli spazi è concepita così da poter ricavare intorno funzionali corridoi, saloni e il foyer, all’interno del quale è posta una statua in bronzo di Vincenzo Bellini. Gli affreschi del soffitto sono di Ernesto Bellandi e nel 1883 il pittore Giuseppe Sciuti dipinse un antisipario che narra di una leggendaria vittoria dei Catanesi sui Libici.

I convittori fra uno sventolio di penne di cappone avevano percorso via Landolina, erano passati davanti al teatro Massimo Bellini, avevano imboccato la via Lincoln e lungo la via Etnea si dirigevano verso la Villa.

Da “Graziella” di Ercole Patti